Crea sito
Festività,  Tradizione nordica

Calendario Asatrú

Gennaio

• 3 GENNAIO: LA MAGIA DELL’ARATRO
E’ questa la data di un rituale agricolo eseguito anticamente in Nord Europa. Grano o cibi derivati da esso venivano offerti per la fertilità della terra, infine venivano invocati Padre Cielo e Madre Terra. Meditate nel vostro terreno, sulla nuda terra, e sbriciolateci un pezzo di pane, invocando Oðinn, Frigg e i Landvaettir del luogo per purificare la terra e proteggerla dai mali.

• 9 GENNAIO: MEMORIALE DI RAUD IL FORTE
Raud era un proprietario terriero che fu condannato a morte da Olaf Tryggvason per la sua fede nell’Ásatrú, mediante un serpente spintogli a forza nella gola. Le sue terre furono confiscate dal Re e i suoi monaci. Alzate il corno in onore di Raud e tutti quelli che come lui diedero la vita, piuttosto che sottomettersi all’amore forzato dell’impero cristiano.

• 14 GENNAIO: THORRABLOT
Questa festività da l’inizio all’antico mese Nordico di Snorri. E’ ancora osservata in Islanda con feste, come quella del Solstizio d’Inverno. E’ certamente consacrata a þorr ma anche all’antico Spirito Invernale Islandese, Thorri. In questo giorno si compiono offerte a þorr e si invita il potente Ase alla festa.

Febbraio

• 2 FEBBRAIO: BARRI
In questo giorno si celebra il corteggiamento di Invri Freyr alla vergine Gerd, il matrimonio simbolico del Vanìr della fertilità con la Madre Terra. E’ una festa per donare fertilità ai semi piantati e al solco dell’aratro. Per coloro che hanno un giardino, è il periodo per piantare i semi in casa che verranno trapiantati in seguito nel giardino estivo.

• 9 FEBBRAIO: MEMORIALE DI EYVIND KINNRIFI
Olaf lo torturò fino alla morte, mettendogli un fornello di braci ardenti sullo stomaco fino a quando il suo corpo bruciò aperto. Il crimine di Eyvind fu una salda lealtà all’Antica Via. Un buon giorno per riflettere sulla “bontà” cristiana.

• 14 FEBBRAIO: FESTA DI VALI
Originariamente questa festa celebrava la morte di Höðr per mano di Vali. Successivamente questa festa si identificò con il trionfante ritorno della luce del Sole sui giorni scuri dell’inverno. Oggi è una tradizionale celebrazione della famiglia. Un giorno in cui è consuetudine scambiarsi biglietti o regali con la persona amata. E’ anche un periodo per i matrimoni e per rinnovarne i giuramenti.

• 28 FEBBRAIO: DISABLOT
In epoca Pagana negli ultimi giorni di Febbraio e i primi di Marzo si celebrava il Disfest o Disablót, il giorno per onorare il sacrificio alle Disir. Le Disir oltre che alle Dee rappresentano tutti i parenti di sesso femminile. E’ usanza accendere in casa una candela in loro onore. Si tratta di una giornata per la memoria e il rispetto delle femmine del passato e ringraziarle per la loro amorevole protezione.

Marzo

• 9 MARZO: MEMORIALE DI OLIVER IL MARTIRE
Era un aderente all’Ásatrú che persistette nel fare sacrifici di nascosto ad Asi e Asinnie nonostante il decreto di Olaf “Il Fuorilegge” che proibiva atti del genere. Tradito da una spia fu ucciso dagli uomini di Olaf mentre stava preparando il sacrificio per l’Equinozio di Primavera nel villaggio di Maerin, in Norvegia. Molti altri uomini il cui nome è andato perso furono uccisi, mutilati o esiliati per aver preso parte a tali sacrifici.

• 11 MARZO: GIORNO DELLA CREAZIONE
Eseguire un Blót in onore di coloro che hanno plasmato il mondo. Onore a Oðinn, Víli e Vé.

• 21 MARZO: GRANDE FESTA DI OSTARA
Questo è L’Equinozio di Primavera. La fine dell’Inverno e l’inizio della stagione della rinascita. Oggi si onorano Frigg, Freya e Njörðr con Blót e feste. Si versa Idromele sulla terra: celebrando la rinascita della natura, l’Ásatrú e le nuove speranze del nostro popolo.

• 28 MARZO: GIORNO DI RAGNAR LODBROK
Ragnar fu uno dei Vichinghi leggendari più famosi. In questo giorno nell’anno runico del 1145 (895 d.c. all’incirca) saccheggiò Parigi. Accadde proprio nella domenica di pasqua. In questo giorno si brinda a Ragnar e si leggono passi dalla sua Saga.

Aprile

• 9 APRILE: MEMORIALE DELLO JARL HAKON DI NORVEGIA
Come sovrano della parte del reame accidentale, Hakon ripristinò il culto degli Asi e buttò fuori ogni altra religione. Nel fare ciò, la gente comune riconquistò le libertà politiche che furono cancellate durante il giogo cristiano, e la fiamma della nostra Fede bruciò luminosa in un era di bui ritrovi. Ecco forse come la difesa di Hakon dell’Antica Via aiutò a incoraggiare e sopravvivere le nostre tradizioni in Islanda, dove eventualmente sono diventati i semi per l’odierno Ásatrú. In questo giorno si riflette su come le azioni individuali possono incidere sugli eventi mondiali e il futuro della nazione di Oðinn.

• 15 APRILE: SIGRBLOT / SUMARSDAGR (giorno d’estate)
Oggi si celebra il primo giorno d’Estate nell’Antico calendario Islandese . In Islanda questa festa ha una forte sfumatura agricola, ma altrove nel mondo Nordico, era occasione di sacrifici a Oðinn per la vittoria nelle battaglie dei viaggi estivi.

• 22 APRILE: GIORNO DELL’YGGDRASILL
In questo giorno si realizza quale grande parte ha l’Albero del Mondo nella nostra cultura, eredità e nativa spiritualità. E’ da Lui che veniamo e protegge e alleva l’Ásatrú ancora oggi, e offrirà rifugio alla venuta del Ragnarök. Gli alberi sono il polmone come sono l’anima di Miðdarðr. Oggi si pianta un albero, si cresce e si protegge. In questo atto si deve essere rispettosi.

• 30 APRILE: WULBURG
Meglio conosciuto come Walpurgisnacht o Vigilia di Maggio. Si riflette su Freya, Hel e Frigg e sul luogo di riposo di coloro morti con gloria, si avrà un’idea della natura di Wulburg. In questo giorno si versa un corno di Idromele sulla terra in memoria dei nostri eroi. La notte di Wulburg è considerata nell’ Ásatrú come la notte delle streghe e di Hel, quindi equivale per alcuni aspetti alla notte di Halloween.

Maggio

• 1 MAGGIO: GIORNO DI MAGGIO
Il primo giorno di Maggio è sinonimo di grandi celebrazioni in tutta Europa, i campi diventano verdi e i fiori decorano i paesaggi con una confusione di colori. Freya ci rivolge il suo volto benevolo dopo la notte di Walburg. Si celebra la nascita della Primavera e i doni di Freya.

• 9 MAGGIO: MEMORIALE DI GUTHROTH
Uno dei Re minori delle Uplands. Guthroth ebbe l’audacia di fare un discorso opponendosi alla politica di Olaf Tryggvason, che nel frattempo era occupato a uccidere le persone che non volevano diventare cristiane. Per adorare gli Asi diede il diritto alle gente si seguire l’Antica Via, fu catturato e la sua lingua tagliata. Usa la tua oggi per gli Asi! Canta le loro lodi e recita qualche poesia eroica, racconta a qualcuno della gloria degli Asi e chiama i compagni per tenersi in contatto.

• 20 MAGGIO: FRIGGBLOT
Oggi ci si rallegra del calore e dello splendore della Primavera. Un’ottima occasione per i campeggi con i compagni, fare un Blót per onorare la Madre di Tutto e ringraziare Frigg per il benessere e la vitalità di famiglia, compagni e Ceppo.

Giugno

• 8 GIUGNO: GIORNO DI LINDISFARNE
In questo giorno nell’anno 1043 dell’Era Runica (793 d.c.) tre navi vichinghe assaltarono l’isola di Lindisfarne, aprendo ufficialmente quella che è l’Era Vichinga. Si brinda a quei coraggiosi guerrieri che iniziarono la nobile resistenza dell’invasione aliena delle Terre del Nord e cercarono vendetta per il massacro dei Sassoni da parte di Carlo Magno.

• 9 GIUGNO: MEMORIALE DI SIGURD IL VOLSUNGO
E’ l’ eroe Germanico modello. Il suo corteggiamento alla Valchiria Brunilde, la conquista del tesoro dei Nibelunghi e la costante tematica dell’iniziazione Odinica, che tesse in tutto e per tutto la sua storia, sono le parti principali della nostra eredità Ásatrú, questo provvede a un’infinità di materiale per la contemplazione e l’ispirazione delle sue azioni.

• 21 GIUGNO: MIDSUMMER
Oggi si hanno il giorno più lungo e la notte più breve dell’anno. Ora Sol inizia il suo lungo declino, scorrendo nell’oscurità il cui culmine sarà sei mesi dopo, a Yule. Identificando il sole come lo splendore di Baldr, si festeggia in onore di entrambe con un Blót. In tempi antichi era usanza tenere gli Allthing in questo periodo.

Luglio

• 4 LUGLIO: GIORNO DEI FONDATORI
In questo giorno si onora il generoso sacrificio personale e di fedele dedizione al nostro Popolo dei fondatori dell’era moderna Ásatrú, in sunto H. Rud Mills (Australia), Sveinbjorn Beinteinsson e Thorsteinn Guthjonsson (Islanda). In questo giorno si riflette su cosa si può fare per promuovere la crescita della nostra ancestrale religione e per proteggere la nostra sacra eredità e le nostre tradizioni.

• 9 LUGLIO: MEMORIALE DI UNN “MENTE PROFONDA”
Unn era una potente figura nella Saga di Laxdaela che emigrò in Scozia per evitare le ostilità con il Re Harald “Capellofino”. Ella fondò le dinastie nelle isole delle Orcadi e delle Faroer con scrupolosi matrimoni delle sue nipoti. Come un colonizzatore in Islanda ella continuò a esibire tutti quei tratti che resero forte il suo marchio: determinazione nel comando, dignità e un nobile carattere. Nei suoi ultimi giorni di vita, formò una potente dinastia scegliendo uno dei suoi nipoti come suo erede. Morì durante il suo matrimonio, presumibilmente completando in suo obiettivo e lasciando il suo segno qui su Miðgarð. Ricevette una tipica nave Nordica funeraria, circondata dal suo tesoro e la sua reputazione per le sue grandi gesta.

• 29 LUGLIO: GIORNO DI STIKKLESTAD
Olaf “Il fuorilegge” (Sant’Olaf) fu ucciso nella battaglia di Stikklestad in questo giorno nell’anno runico 1280 (1030 d.c circa). Olaf divenne famoso per l’uccisione, la menomazione, e l’esilio dei suoi compatrioti Norvegesi che non volevano convertirsi al cristianesimo e per aver coinvolto la sua armata nell’atto di oppressione. Oggi si onorano i martiri Ásatrú che morirono piuttosto che sottomettersi alla grigia schiavitù, e anche i guerrieri che riportarono la giustizia uccidendo “Il fuorilegge”.

Agosto

• 1 AGOSTO: FREYFAXI
Freyfaxi segnava il tempo del raccolto nell’antica Islanda. Oggi gli Asatruar osservano questa data celebrando il loro raccolto con un Blót a Freyr e una grande festa dai giardini ai campi.

• 9 AGOSTO: MEMORIALE DI RADBOD
In questo giorno si onora Radbod, un re della Frisia che fu uno dei primi bersagli dei missionari cristiani. Poco prima di fare il rito del battesimo, chiese al clero quale sarebbe stato il fato dei suoi antenati morti leali alla fede Ásatrú. I missionari risposero che gli antenati pagani di Radbod sarebbero bruciati all’inferno, alchè il Re rispose: “Allora vivrò qui con i miei antenati piuttosto che andare in paradiso con un branco di poveracci!”. Il battesimo fu annullato, gli stranieri cacciati e la Frisia rimase libera. Bevete un corno oggi in memoria di Radbod.

Settembre

• 9 SETTEMBRE: MEMORIALE DI HERMAN DEI CHERUSCI
Pochi mortali hanno avuto il privilegio di servire il nostro Popolo come fece Herman, capo della tribù chiamata Cherusci. Difese la foresta di Teutoburgo da tre Legioni Romane di Varo nel 259 dell’Era Runica (9 d.c. circa) bloccando il nostro amalgamento con gli acquitrini Mediterranei. Herman fu molto consapevole dei suoi doveri non solo come capo della sua tribù ma anche come Asatruar, infatti le due cose erano probabilmente inseparabili da lui. Settembre è il periodo ideale per lodare le sue gesta, perchè la battaglia cruciale per la quale è ricordato fu combattuta inquesto mese.

• 22 SETTEMBRE: RITROVO INVERNALE
L’Equinozio d’Autunno, Estate e Inverno iniziano a bilanciarsi. Si rinforza se stessi per una lunga notte e l’eventuale inizio del freddo e dello scuro Inverno. Fare un Blót a Oðinn per l’ispirazione per ricevere aiuto nei periodi più difficili, in qualunque momento vengano. Questo è il periodo in cui si festeggia l’Autunno e la Seconda festa del raccolto.

Ottobre

• 8 OTTOBRE: MEMORIALE DI ERIK IL ROSSO
Lodi al prode fondatore di Greenland (Groenlandia) e padre di Leif, fondatore di Vinland (Nord America). Erik rimase fedele a þorr anche quando sua moglie lasciò la fede negli Asi e si rifiutò di dormire col marito pagano. Onorare la memoria di Erik con brindisi. Non vi è dubbbio che abbia trovato abbastanza calore nella sala di Har per rifarsi del gelo della moglie.

• 9 OTTOBRE: MEMORIALE DI LEIF ERIKSON
Questo è il giorno che il governo degli Stati Uniti scelse per ricordare l’uomo che sbarcò prima Colombo sulle rive di Vinland ben 500 anni prima.

• 15 OTTOBRE: VETRABLOT
Nell’antico calendario Islandese, l’Inverno comincia il Satyrday (sabato) tra l’11 e il 17 Ottobre. Si celebra la ricchezza del raccolto onorando Freya e i gli spiriti della fertilità e della protezione chiamati Disir, che Ella capeggia (talvolta i Disir vengono visti come gli spiriti delle nostre antenate). Rendere gloria a Freya e versare birra, latte o idromele sul suolo come offerta ai Disir e alla Terra stessa. La festività si estende fino all’ultima grande serata del 31 Ottobre. Il 31 Ottobre è quindi la notte dedicata alla celebrazione del benevolo raccolto, differente dall’Halloween tradizionale, assomiglia molto di più ad una specie di carnevale, ma si dice anche che se passata nei pressi di una tomba di un antenato si possono avere visioni o premonizioni, perchè in questo periodo i mondi subiscono un sorta di maggior apertura e influenza tra essi.

Novembre

• 9 NOVEMRE: MEMORIALE DELLA REGINA SIGRITH DI SVEZIA
Quando Olaf “Il fuorilegge” divenne Re di Norvegia per tre anni, chiese la Regina Sigrith di Svezia in moglie. Lei accettò ma quando lui insistette nel farle lasciare la fede negli Asi replicò: “Io non mi abbasso ad abbandonare la strada che ho scelto di seguire, come i miei avi prima di me. Non farò miei il dio e la fede che tu preferisci.” Con l’usuale tolleranza per i pagani fu scacciata a pesci in faccia e imprecazioni da parte dei cristiani. Il matrimonio fu annullato, privando Olaf del potere politico che avrebbe avuto una volta cristianizzata la Svezia. Come la storia ci insegna i pagani resistettero alla conversione per più di 300 anni nelle Terre del Nord. Onore a Sigrith leale all’Ásatrú e donna dalla tenace virtù.

• 11 NOVEMBRE: FESTA DEGLI EINHERJAR
Gli eroi scelti che siedono nella Sala di Oðinn sono gli Einherjar. Quest’oggi onoriamo questi compagni che diedero la vita per la famiglia e il Popolo. Se si hanno parenti o amici morti in battaglia, andate a fare visita alle loro tombe, se non è possibile brindate alla loro memoria.

• 23 NOVEMBRE: FESTA DI ULLR
La festa di Ullr è una celebrazione alla caccia e per ottenere la fortuna di cui si necessita per averne il successo. Le armi in questo giorno sono dedicate ad Ullr, Ase dell’Arco. Se le proprie armi da caccia sono benedette dalla fortuna dell’Ase della caccia, condividetene l’ottenuto con la famiglia e la tribù attraverso Blót e festeggiamenti.

Dicembre

• 9 DICEMBRE: MEMORIALE DI EGILL SKALLAGRIMSSON
Oðinn era il suo dio e il sangue dei Berserkìr e del cambiamento di forma scorrevano nella sua famiglia. Il suo desiderio per l’oro e la fama furono insaziabili. Eppure lo stesso uomo fu mosso dall’amore dei suoi amici e generosamente tese le mani a coloro che ottenevano il suo favore. La stessa mente che ribollì di furia guerriera compose anche poesie skaldiche capaci di acquietare re in collera. Fu per un caso che Egill iniziò a venerare Oðinn, un bel paradosso, no? Ovviamente tutti gli Asatruar, specialmente quelli che seguono l’Ase dall’Occhio Solo, Dio della battaglia e della magia, possono imparare molto dalla vita di quest’incredibile uomo.

• 21 DICEMBRE/ 02 GENNAIO: SOLSTIZIO D’INVERNO/YULE
La notte del Solstizio invernale è il tempo in cui comincia il nuovo anno Runico. Si onora il ritorno di Sól e la rottura dell’incantesimo dell’Inverno, si celebrano þorr e Freyr con Blót, Sumbel (rituali dove si discuteva bevendo idromele/birra e ci si scambiavano doni, il cibo era escluso) e grandi festeggiamenti. A Yule si bruciava un tronco saltando attraverso le fiamme per purificarsi e avere fortuna nel nuovo anno. Nella dodicesima e ultima notte di festeggiamenti, ogni giorno dei quali rappresenta un mese in miniatura, si riflette sull’anno appena passato, si fa tesoro delle cose che si sono imparate durante quest’ultimo, che ci serviranno in futuro. Rinnova la tua fede per il nuovo anno come nei tempi antichi, giurando fedeltà sul cinghiale di Freyr o sul tuo Mjöllnir.

Lascia un commento